C’ero davvero?

Con l’arrivo della primavera le giornate si allungano. Il sole finalmente fa capolino tra le nuvole e si esce più volentieri.  Le gonne delle donne si accorciano le magliette degli uomini si pezzano. E puntuali, da tasche e borsette, vengono estratti migliaia di fotocamere, travestite da  cellulari. Niente macchine fotografiche compatte. Estinte sotto il peso della tecnologia smartphone.

Eccolo: l’arcobaleno che nasce dagli spruzzi della fontana e …click. Il bambino in piazza che raccoglie il gelato spappolato sui sampietrini, click. Il sorriso della fidanzata in un fuggitivo battito di ciglia, click. Il riflesso degli alberi sul Po, click. La Luna che sorge dietro i Cappuccini e click. Tutto un immenso di figure, emozioni e  colori  racchiuso in un minuscolo spazio vitale. Ha del miracoloso. O del magico.

E poi a scegliere, ritoccare  e  documentare, pubblicando in ogni social conosciuto  la nostra bellissima giornata domenicale. Cosicché la vedan tutti e, soprattutto, la possiamo rimirare noi per scongiurare il rischio che  l’assenza di una prova tangibile  renda tempo trascorso simile ad un’ ombra sottile, a metà tra ricordo e sogno. Forse i click servono proprio a questo: a cristallizzare quell’attimo intenso e volatile  che ci sfiora ed è già andato. E a darci la certezza di aver vissuto veramente.
Tuttavia io  mi chiedo:  l ‘abbiamo vissuta davvero la nostra domenica di primavera? Oppure eravamo troppo impegnati a renderla immortale per coglierla veramente?

Meli

Close up photo of a female tourist taking photos of a beautiful beach in The Bahamas with her iPhone 4 camera

 

Annunci

  1. kikkakonekka

    Odio profondamente il fatto di voler immortalare ogni attimo della giornata, ed ogni pietanza di cui ci si ciba.
    A parte poi che le foto con una VERA macchina fotogtafica sono 1000 volte migliori di quelle fatte con lo smartphone.

    Kikkakonekka

  2. zeusstamina

    Ci sono persone che fanno gite, escursioni, concerti, mangiano etc etc attraverso lo schermo di un telefonino. Non si fermano neanche a guardare il paesaggio vero e proprio, guardano lo schermo. Io non lo capisco.

  3. Sun

    A differenza di chi ha detto che trova “banalotto” questo post credo invece che sia un ottimo spunto per una bellla riflessione. Siete grandi, andate avanti così.

  4. flampur

    Dipende dal click. Se prima lo fai col tuffo al cuore che ti procura un tramonto in mezzo al traffico, è tutto un altro clicckare… proprio ieri ho fermato il motorino in curva per “smartare” i covoni sul prato che succhiavano sole in caduta libera. Ma è stato ancora più bello vedere una macchina che si fermava dopo di me fermarsi per il medesimo click…

  5. ingenuetà

    La questione non è banale e apre tante possibili parentesi sul tema. Ad esempio quello che scrivi è uno dei motivi che mi hanno allontanata per anni dalla fotografia. Ai tempi era decisamente diverso: fra corpo macchina pesante, rullini, obiettivi e accessori, il tempo che passavi dietro al mirino era spesso più lungo del momento da immortalare. E dovevi partire con l’idea di voler fare delle fotografie, non con l’ispirazione casuale di adesso. Ci fu una lunga discussione con il moroso di allora proprio sul senso di fermare un momento sulla pellicola invece di viverlo. Ovviamente per me aveva un senso perché la fotografia era il mio mezzo di espressione prediletto, mentre per lui era più facile assorbire la giornata e le emozioni per poi riportarle nei suoi scritti.
    Adesso si riesce a scattare così velocemente che penso si sottragga poco al vivere la giornata. Quello che mi chiedo è perché lo si faccia così compulsivamente, producendo tantissime immagini che probabilmente sarà impossibile gestire (e ricordare) dopo qualche anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...