Etichettato: Capitan Harlock

Se eri un bambino nel 1980

– esistono alcune foto di te in bianco e nero e una miriade fatte con la Polaroid, quindi quadrate e gialline.

– c’era il giradischi ma non potevi toccarlo perché avresti rovinato la puntina. Il terrore psicologico che esercitavano i tuoi genitori in proposito era tale da farti pensare che anche solo la tua presenza nei pressi del giradischi avrebbe potuto danneggiarla. Il giradischi è diventato obsoleto, e quindi è sparito da casa, prima che fossi abbastanza maturo da poterlo toccare.

– in compenso avevi il mangiadischi di plastica, tossica, arancione. Infilavi il disco e sclunk partiva l’unico brano del lato A. Lo estraevi, lo giravi, lo infilavi di nuovo e sclunk partiva l’unico brano del lato B. Nessuna possibilità di fare pause, andare avanti o tornare indietro.

– c’era il dolce forno. Come una novella Benedetta Parodi  impastavi per un’ora una sostanza appiccicaticcia a cui cercavi di dare una forma vagamente tondeggiante, per stare poi 12 ore impalata lì davanti  ad attendere che la lampadina ad incandescenza la cuocesse. Puntualmente  estraevi dal fornetto  i tuoi capolavori dolciari dopo qualche mezz’ora, crudi e della consistenza simile a Big Babol. Ed erano buonissimi.

– il telecomando della tua macchinina telecomandata aveva un pulsante solo. Se lo premevi andava avanti, solo e rigorosamente dritta. Se lo lasciavi tornava indietro sterzando, solo e rigorosamente da una parte. Far manovra era un delirio.

– c’era il  Gira  la moda, o almeno il suo precursore , completamente hand made. Da sola  disegnavi  e ritagliavi  su cartoncino una figura umanoide dai capelli lunghissimi su cui  applicavi  pezzi di vestiario sempre disegnati colorati e ritagliati da te. Volevi chiedere i diritti alla Mattel.

– Capitan Harlock era il tuo eroe e nei cartoni era più vecchio di te. Ora hai visto il film e sei più vecchio di lui

– guardavi Bia, la sfida della magia. Bi e A, Bi e E BA-BE, Bi e I BA-BE-BI…….(e ora la stai cantando)

– la Germania erano due nazioni: la Germania Est e la Germania Ovest

– Gheddafi era un terrorista perché lanciava missili all’Italia. Crescendo l’hai visto diventare amico. Alla fine è tornato ad essere un terrorista

– per andare a scuola non usavi lo zaino ma la cartella rigida. E “rigida” è la parola che meglio la descrive. Non occorre dire altro.

– hai provato a mangiare un pacco intero di Big Babol per fare un enorme pallone. E hai scoperto che non riuscivi neanche a masticarli

– l’Ovomaltina trasformava il latte in cioccolata e la Frizzina trasformava l’acqua naturale in gasata.

– hai mangiato 120.000 brioches del Mulino Bianco per avere le sorpresine. Quando i mulini erano bianchi…..

– hai iniziato a scrivere con una  penna stilografica con cui era impossibile non sporcare mani e fogli. Se eri fortunato avevi una penna Pelikan e dalla cartuccia esaurita potevi estrarre la preziosissima pallina di “cristallo”(?). Se eri sfortunato avevi una penna Aurora e quindi niente pallina.

– se anche del calcio non te ne frega nulla (come noi) ricordi questa lista di nomi: Zoff, Bergomi, Cabrini, Collovati, Gentile,Scirea, Oriali, Tardelli, Conti, Graziani e Rossi. Perché l’11 luglio del 1982 tu, tuo papà, tua mamma e Sandro Pertini avete gioito insieme per la vittoria. Hai visto nuovamente l’Italia vincere i mondiali nel 2006 e rimpiangi ancora Sandro Pertini

Alex & Meli

dolce_forno

Meli in una foto d’epoca fatta con la Polaroid. Infatti è gialla