Ma se Gesù nascesse oggi a Torino?

Perché a Torino? Perché se sei oggi nasci a Betlemme in territorio palestinese, e sei ebreo, sono veramente cazzi e vivere 33 anni è un’utopia. Quindi rischierebbe di dover risorgere almeno un paio di volte per arrivare alla maggiore età. Inutile dire che i re Magi finirebbero dritti dritti nella striscia di Gaza, per aver seguito un missile israeliano al posto della cometa. E allora facciamolo nascere a Torino, che magari si riprende anche le lenzuola che gli hanno sottratto 2000 anni fa.

Sarebbe figlio di extracomunitari, perché solo più loro fanno figli, e nascerebbe il 25 dicembre in un luogo desolato, freddo, senza confort e in decadenza  Quindi sicuramente al Villaggio Olimpico. Facile immaginare i titoli de LA STAMPA nei giorni successivi:

  •  “Gesù, l’ultimo regalo delle olimpiadi”
    E’ già stato soprannominato Il Cristo del Villaggio. Si tratta del bambino venuto alla luce…
  • “I Re Magi tentano di sfondare le porte della Mole coi cammelli”
    “Scusate abbiamo visto la stella sulla punta”. Così hanno dichiarato ai poliziotti i tre Re Magi…
  • “I Re Magi derubati in zona Lingotto”.
    Gli è stato sottratto non solo l’oro, ma anche l’incenso e la mirra. E’ la triste vicenda che ha avuto come protagonisti i tre re Magi…
  • “Fassino: al via la riqualificazione del villaggio olimpico”.
    “Abbiamo lasciato intenzionalmente il Villaggio Olimpico in uno stato di decadenza per aspettare la sua venuta”. Queste le prima parole del sindaco Fassino…

Abiterebbe in corso Casale. Davanti all’ex zoo. Quella zona è sempre un casino per il traffico, ma se puoi attraversare a piedi il Po, dove cazzo vuoi e senza usare i ponti, in un attimo sei in Piazza Vittorio. E poi se arrivi da Giancarlo camminando sulle acque, almeno  una birra offerta non te la leva nessuno.

Il battesimo di Gesù avverrebbe davanti ai murazzi, nelle acque del Po. A celebrarlo Marchionne (oramai fa tutto lui). Una bellissima scena d’altri tempi, leptospirosi a parte. I primi battezzati dopo Gesù: due spacciatori di zona e un ciclista che passava lì per caso.

I miracoli. Tema delicato, dovrebbe andarci coi piedi di piombo. Pensiamo a Gesù al ristorante con gli amici. Il vino finisce e lui “Portatemi 50 brocche d’acqua”. Sim Sala Bim….le trasforma tutte in Barolo del ‘97 (n.d.r. ottima annata, visto che devi fare il miracolo tanto vale farlo bene). Tutti contenti? Col cazzo!

Il ristoratore – comunque me lo pagate perché lo avete bevuto qui!
Il procuratore Guariniello – abbiamo aperto un’inchiesta per sospetta sofisticazione alimentare
I produttori di vino – Se non è stato prodotto con uve del vitigno Nebbiolo non può essere chiamato Barolo!
Giacobbo a Voyager – Chi è l’uomo che trasforma l’acqua in vino? E’ stato mandato dagli alieni? Dall’acqua si può fare solo il Barolo o anche un vino bianco?

– Invece di Lazzaro farebbe risorgere il sindaco Fassino. Anche se, col fatto che si sta decomponendo da anni, non so se sia effettivamente possibile.

Esisterebbe una pagina FB “Gesù di Torino (ufficiale)” con slogan tipo “Clicca mi piace se ci credi” o “chi non clicca, pecca”. Ci sarebbero i video dei miracoli, le parabole e una marea di selfie (che poi risultano comodi per i santini). Ma esisterebbero in giro anche un’enormità di video truffa palesemente esagerati. “Gesù realizza il ponte sullo stretto….condividi sulla tua bacheca per visualizzare” clicchi e ti becchi un virus. ”Gesù fa ricrescere i capelli a Berlusconi” clicchi e ti becchi la sifilide.

Verrebbe sicuramente sfidato da Dynamo e David Copperfield. E rischierebbe di perdere.

– Vista che la probabilità di finire in croce in Italia è abbastanza remota probabilmente morirebbe di vecchiaia, dopo aver aspettato invano la pensione. Ovviamente tre giorni prima di Pasqua. Magari dopo essersi sposato più volte e aver avuto parecchi figli; giusto per alleviare la vita dei futuri cristiani separati. Se prima di sposarsi convivesse pure un po’ sarebbe perfetto.
Dopo la morte si farebbe cremare. Perché? Ma sai che impatto mediatico risorgere sotto forma di nuvola di cenere che si sposta tipo tornado?! Come nel film “La mummia”.
Divertente. Ma mai come l’idea che da quel momento in poi tutti i cristiani, invece di un crocifisso al collo, andrebbero in giro cosparsi di cenere. Come i boscimani.
Ma soprattutto, come sarebbe una messa? Mucchione di cenere alto due metri in mezzo alla chiesa, arriva il prete e:
nel nome del padre, del figlio e dello spirito santo. Soffiamo tutti insieme…FFSSSSHHHHHHHHHHHHHHH

Alex

Gesu

Gesù mentre va da Giancarlo. Sull sfondo il ponte della Gran Madre.

Annunci

  1. graziaballe

    dai alexiei ma come ti vengoo???
    questa sarebbe da farci un reading il 19…dalla tua viva voce…ti lascio il microfono e la libera immaginazione!
    io poi ti seguo perchè lo sai che mi riesce meglio fare la sponda! 🙂
    cmq è probabile che jesus christ superstar diventerebbe di nuovo un tormentone.
    e tanto mi basta per crederci sulla fiducia! :DDD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...